Ubicazione: Contrada Reghellin, Schio (VI)
Progettazione: 2005 - Realizzazione: 2006

Il progetto si inserisce in un contesto edilizio e paesaggistico rurali, all'ingresso della contrada Reghellini. Il programma edilizio prevede la realizzazione di un edificio residenziale mediante il recupero formale di alcune preesistenze, con la valorizzazione dei percorsi pedonali di attraversamento della contrada. Si è cercato di creare una forte relazione tra la placeform (forma del luogo) e il produktform (forma del prodotto architettonico).

Il volume preesistente a blocco chiuso verrà restaurato, restituendogli la propria origine tipologica abitativa. L’ampliamento invece corrisponderà al “contenuto” di un annesso rustico, di un fienile o di una legnaia: resterà quindi il volume con il proprio tamponamento ligneo, ma mancheranno le spalle in muratura, la parete piena di testa, la copertura in coppi. Idealmente perderemo l’involucro, il contenitore, ma ne conserveremo la forma e i contenuti.

La parte semi-interrata sottostante sottolinea ed eleva, come un piedistallo, l’edificio fuori terra. La corte seminterrata è pensata come una ponderata “incisione” nella collina, in modo da modificare meno possibile l'andamento naturale del terreno. A livello strada emerge come un cuneo il volume metallico del garage, a lato del quale si accede all'abitazione tramite una scala in trincea.