Ubicazione: Schio (VI)
Progettazione: 2004

Il complesso residenziale si compone di 15 alloggi disposti su tre piani, serviti da due vani scala con ascensore e piano interrato comune. La collocazione del complesso, a ridosso di un terrapieno sopra il quale passa una strada abbastanza trafficata, determina la particolare soluzione del prospetto nord. Il fronte è costituito dalla ripetizione di una serie sfalsata di setti murari ciechi; ciò permette agli ambienti interni (zone notte) di non affacciarsi direttamente sul vicino muro di sostegno, ma di godere della luce che giunge dal lato ovest. Il fronte opposto è risolto architettonicamente con la ripetizione di tre moduli sfalsati coperti a botte ribassata, un elemento di cesura (vano scala est), e un quinto elemento caratterizzato da tre archi ribassati sovrapposti. Il linguaggio architettonico e i materiali impiegati (mattone a faccia vista e acciaio), ricercano un dialogo con la vicina “Fabbrica alta”, edificio di notevole rilevanza storica, nonchè archeologico-industriale per la città di Schio.