Ubicazione: Schio (VI)
Progettazione: 2006 - Realizzazione: 2007

Il rigido involucro del capannone industriale esistente, che comprende i reparti produzione e magazzino, non cambia il proprio linguaggio nel reparto amministrativo e gestionale dell'azienda. Il progetto si propone l'obiettivo di evidenziarne le differenze formali e funzionali.
Internamente un percorso curvilineo rompe la rigida distribuzione degli ambienti e diviene allargandosi e restringendosi percorso espositivo, sala d'attesa, reception, sala riunioni, ecc. Al piano degli uffici si accede tramite una scala “baricentrica”, la quale separa la parte amministrativa dalla parte gestionale dell'azienda. La linea curva diviene il life-motiv dello spazio lavorativo, ri-definendo le pareti e i percorsi, la pavimentazione, il soffitto, nella ricerca di un accostamento cromatico continuo. L'ambiente diventa informale, libero, sinuoso, allegro e dinamico.
Il volume esterno degli uffici viene rivestito da una nuova “pelle metallica”, applicata ad una struttura regolare discontinua, mancante negli ingressi principali. Non tutti gli spazi della struttura metallica vengono riempiti dai pannelli di rete; ciò crea un effetto “incompiuto” sulla facciata, originando un gioco di luce e di ombre, di vedo e non vedo, sulle finestrature e sui pieni sottostanti.